Programma Nazionale di Sviluppo Rurale 2014-2020

Operazione 4.3.1 investimenti in infrastrutture irrigue

La trasformazione irrigua è lo strumento più efficace per dare una concreta risposta all’indispensabile necessità di razionalizzazione dell’irrigazione e di risparmio idrico che le prospettive imposte dalla prossima adozione del deflusso ecologico rendono imprescindibile per la sopravvivenza delle reti derivate dal fiume Piave.
Partecipando ad un bando emesso dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali su fondi PSR 2014-2020 – Operazione 4.3.1 investimenti in infrastrutture irrigue – il Consorzio si è posizionato al terzo posto in graduatoria ed ha ottenuto il finanziamento di tre progetti del costo totale di 20 milioni  di euro.

I tre progetti hanno permesso la riconversione irrigua di 3060 ettari di terreno agricolo tramite la posa di oltre 270 km di condotte di vario diametro e la fornitura d’acqua alle aziende in media pressione (3-4 atmosfere).

La realizzazione della trasformazione consentirà  una riduzione del prelievo d’acqua dal Piave di circa 1200 l/s, conseguente alla maggiore efficienza del sistema per aspersione rispetto all’attuale sistema a scorrimento.

Riconversione irrigua in Comune di Crocetta e Montebelluna

La “riconversione irrigua nei comuni di Crocetta e Montebelluna” riguarda la sostituzione delle antiche canalette irrigue con moderni impianti di distribuzione a pressione su circa 500 ha compresi nei comuni di Crocetta e nelle vicinanze dell’abitato di Biadene di Montebelluna.

Il sollevamento dell’acqua avverrà presso una nuova centralina di pompaggio posta in fregio al canale Derivatore Brentella in località Croce del Gallo.

Riconversione irrigua nei Comuni di Istrana, Paese e Quinto

La “riconversione irrigua nei comuni di Istrana, Paese e Quinto di Treviso” prevede la sostituzione dell’irrigazione a scorrimento con moderne reti in pressione dotate di idranti da cui ciascuna azienda potrà attingere.

L’estensione dell’impianto è di circa 2000 ha, tuttavia è previsto l’avvio entro la stagione 2024 di circa il 50 % dell’area, comprendente la parte nord del territorio di Istrana, gli interi territori di Paese e Quinto di Treviso.

Riconversione irrigua nei Comuni di Nervesa e Arcade

Il completamento dell’impianto pluvirriguo di “Arcade – Nervesa” prevede di sotituire il sistema irriguo a scorrimento con tubazioni in pressione su una superficie di 512 ettari situate nei comuni di Arcade e parte sud di Nervesa.

Il sollevamento avviene attraverso il potenziamento dell’esistente centrale di pompaggio di via Cal Montera in comune di Nervesa della Battaglia.

Come irrigare con i nuovi impianti?

Il prelievo è A TURNO. L’allacciamento può avvenire a cura dell’utente esclusivamente nei tempi che verranno assegnati, attraverso chiave allacciata su testa di idrante e collegata all’impianto aziendale.

L’impianto aziendale costituito da curva da idrante e una ala mobile con 7 irrigatori aventi boccaglio di diametro di 7 mm è la modalità di somministrazione standard e NON NECESSITA di autorizzazione consorziale.

Testa d’idrante con rispettivo pozzetto e coperchio

Chiave d’idrante allacciata su testa di idrante

ATTENZIONE!

SOSTITUZIONE IRRIGATORI

Nel caso in cui la forma dei mappali renda necessario l’impiego di un numero diverso di irrigatori rispetto allo standard di 7, dovrà essere presentata richiesta di autorizzazione.

Scarica il modulo

INSTALLAZIONE IMPIANTO FISSO

Se è prevista la somministrazione a goccia o tramite microirrigatori è necessario richiedere l’autorizzazione.
Il prelievo dovrà avvenire comunque da idrante nei tempi assegnati. Per impianti su aree superiori a 5000 mq sarà necessaria l’installazione del gruppo di consegna , fornito in comodato d’uso.

Scarica il modulo

INSTALLAZIONE MONOIRRIGATORE (ROTOLONE)

E’ possibile utilizzare il mono-irrigatore semovente, ma è necessario richiedere l’autorizzazione.

E’ necessario verificare la compatibilità dell’irrigatore semovente con i parametri idraulici di esercizio (portata 6 l/s, pressione al prelievo 3 bar).

Scarica il modulo

Nella mappa sotto riportata sono visibili gli impianti che entreranno in funzione.

  • L’impianto di Crocetta e Biadene di Montebelluna (colore verde) sarà attivo dalla stagione irrigua 2024.
  • L’impianto di Arcade (colore viola) sarà attivo dalla stagione irrigua 2024.
  • L’impianto di Istrana Paese Quinto e Morgano sarà attivo per la parte campita in giallo dalla stagione irrigua 2024, per la parte rimanente dal 2025.
  • Limite impianto di Crocetta e Biadene

  • Limite impianto di Arcade e Nervesa

  • Limite impianto di Istrana Paese Quinto

  • Testa d’idrante, ovvero punto di allacciamento all’impianto

  • Condotta irrigua interrata

Link utili