Mercoledì 4 dicembre incontro con delegazione greca del TOEV di Tessaglia per confrontarci e condividere sistemi di irrigazione con l’obiettivo comune del risparmio e la tutela della risorsa acqua nell’ambito del progetto IRRIVISION.

Il progetto IRRIVISION prevede la sperimentazione in campo di una tecnologia innovativa per l’irrigazione “di precisione” nelle colture arboree, basata su sensoristica elettronica e un sistema di visione artificiale. Grazie al sistema di visione verranno misurate quantità nuove e di particolare importanza, quali il volume della chioma, lo stato di inclinazione delle foglie e la temperatura media fogliare. Si vuole dimostrare come la misura automatica di queste variabili permetta di definire particolari indici di stress idrico, sulla base dei quali si andrà a costruire un algoritmo di gestione automatica dell’irrigazione che miri a ridurre l’utilizzo e le dosi d’acqua in funzione delle reali necessità della coltura. La sperimentazione in campo verrà effettuata su colture di vite e kiwi, coinvolgendo 8 siti sperimentali per due annate colturali (2020-2021).

Il Consorzio Piave è tra i partner del progetto e mercoledì 4 dicembre si è svolto presso l’Opera di presa di Nervesa della Battaglia un incontro con  una delegazione greca, composta da 11 persone fra tecnici/agricoltori del “TOEV” di Larissa – Tessaglia, un ente che in Grecia ha la funzione di associazione di categoria/consulenza tecnica/gestore delle acque. Il gruppo è in viaggio in Veneto per conoscere progetti e tecnologie innovative, in particolare, sistemi di irrigazione ed ecco quindi il naturale incontro con il nostro consorzio.
L’evento si è svolto presso l’opera di presa di Nervesa con gli interventi del Presidente del Consorzio Piave Giuseppe Romano, del direttore del Consorzio ing. Paolo Battagion su  “Irrigazione e Direttiva Quadro Acque” , del dott. Eros Borsato del Consorzio Piave sui sistemi di irrigazione, del Presidente del TOEV Dimitris Tsiouris e della dott.ssa Denise Vicino di IRRIVISION.