Apertura uffici al pubblico: dal lunedì al giovedì dalle ore 8.30 alle ore 13.00 ed il venerdì fino alle 12.30. A San Liberale, Treviso solo il venerdì dalle 8:30 alle 12:30

Speciale

AVVISI DI PAGAMENTO 2018

Asciutte 2019, un po' di numeri

Dopo giornate di intenso lavoro, a partire da ieri 27 febbraio, il Consorzio ha riaperto la derivazione dal fiume Piave a Fener, del canale-condotta Asolo Maser, della Roggia Ulliana e del Canale del Bosco, lentamente l’acqua sta ripristinando le precedenti portate d’acqua ed è tornata a contraddistinguere il paesaggio delle nostre città. Le giornate di sole hanno permesso di svolgere nelle migliori condizioni possibili tutti i lavori programmati, infatti, come di consueto, nel periodo di messa in asciutta dei canali il Consorzio può svolgere lavori di manutenzione e riparazione oltre che di pulizia all’interno dei canali.

I numeri dell’operazione “Asciutte 2019”

Personale impegnato: 25 operai, 15 guardiani, 53 avventizi

Mezzi consorzio impiegati: 4 escavatori, 7 autocarri per lavori vari e raccolta ramaglie

9 ditte addette alla pulizia canali

5 ditte con macchine operatrici per manutenzioni varie

3 ditte con autobotte e canal-jet

37 i comuni interessati

Sono stati in totale circa 120 gli interventi eseguiti, tra personale interno e ditte esterne, mentre tra i lavori più significativi ricordiamo: il rifacimento di circa 40 metri di muri di sostegno in cemento armato (su Canale del Bosco e Canale di Vedelago); il rifacimento di circa 40 metri di sponde trapezie in cemento armato (su Canale di Ponente); il consolidamento fondazioni su muri esistenti di circa 100 metri (su Canale Porcellengo e Brenton del Maglio); circa 150 metri di stuccature e riparazioni su canali primari e secondari (su Derivatore Brentella, Canale di Caerano e Canale San Zeno)

In totale: circa 70 metri cubi di calcestruzzo impiegati, sistemati e consolidati circa 500 m lineari di sponda con massi di roccia, impiego di circa 8000 quintali di roccia impiegati

Come ogni anno non ancora quantificati quanti quintali di immondizie dovranno essere smaltite.

Tra pochi giorni, a partire dal 3 fino all’11 marzo verrà chiuso anche il Canale Priula per poter effettuare un intervento di manutenzione straordinaria lungo l'argine sinistro nel tratto a monte dell'imbocco della condotta forzata della Centrale Enel di Ponte della Priula, altrimenti non eseguibile.

Banner 600x300px

logo-anbi

meteo

distretto.jpg